Under 15 e 16: ottime notizie dai raduni

Under 15 e 16: ottime notizie dai raduni

Le Rappresentative Nazionali LND Under 16 e 15 hanno concluso i rispettivi raduni. Buon test per l’Under 16 che ha impattato per 1-1 con i pari età del Novara sul campo del Villaggio Azzurro di Novarello dove si è disputata l’amichevole di chiusura dello stage. I ragazzi della LND sono passati subito in vantaggio al 5’ con il giocatore del Modena Fabio Abiuso. Il Novara ha riportato il match in equilibrio con un gol di Fusto ad inizio ripresa (4’st). Il selezionatore Calogero Sanfratello ha impiegato tutti e venticinque i calciatori a disposizione. L’amichevole ha chiuso tre giorni di raduno che si sono rivelati fondamentali nel percorso di allestimento della Rappresentativa. “Abbiamo lavorato tanto e bene – ha sottolineato mister Sanfratello – perché i ragazzi hanno dimostrato fin da subito massima disponibilità e attenzione. Ho visto tanta voglia di mettersi in mostra, i calciatori non si sono risparmiati e si è visto in amichevole, arrivavamo sempre primi sul pallone. Fa piacere anche ricevere i complimenti dagli avversari, vuol dire che siamo sulla strada giusta”. Il selezionatore dell’under 16 ha già le idee chiare:” Bisogna far gruppo velocemente perché sono poche le occasioni per stare insieme. Ho già individuato una spina dorsale della squadra di 13, 14 giocatori, per il resto è ancora tutto in divenire, c’è spazio per altri innesti.

 

20190228 RapprU16

 

Anche l'’Under 15 ha lavorato per tre giorni al Centro di Preparazione Olimpica di Formia (Lt), quattro sessioni di allenamenti intensi condotti dal selezionatore Andrea Albanese e dal suo staff che hanno testato le qualità di ventisei ragazzi classe 2004 dei club regionali e di Serie D. “Ho ricevuto ottime risposte dai ragazzi – ha dichiarato Albanese – l’atteggiamento è quello giusto. Per intensità di gioco e interpretazione del lavoro questi giocatori dimostrano due anni in più. Merito dei referenti sul territorio che hanno segnalato i calciatori con il profilo perfettamente aderente alle esigenze del "Progetto Giovani" LND. La base del nucleo da cui partire l’ho già individuata, ci sono anche individualità interessanti. Nei prossimi raduni vedremo altri giocatori per allargare il raggio di azione e completare i gruppo”.
Nel corso del raduno si è svolto anche un incontro del Dott. Aldo Grauso, psicologo dello sport del Coordinamento Staff Sanitario LND, all'interno del progetto di Educazione allo Sport, con i ragazzi della Rappresentativa Under 15. Attraverso la metodologia del Circle Time e del Brainstorming, parte integrante del Metodo 2 T, (Talento e Tenacia) si è incentrato il lavoro sull'identità e appartenenza del gruppo squadra. Una metodologia fondamentale per definire una preparazione più specifica per i calciatori nelle fasce di età più sensibili che la Lega Nazionale Dilettanti vuole formare sotto tutti gli aspetti.