[Aggiornato] Il grande cuore della LND: le iniziative benefiche delle società dilettantistiche

[Aggiornato] Il grande cuore della LND: le iniziative benefiche delle società dilettantistiche

Le società della Lega Nazionale Dilettanti fanno sentire la loro voce in questo momento complicato per tutto il Paese.  Con gesti concreti e spontanei la LND dimostra ancora una volta di essere “Il cuore del calcio”, un cuore che batte forte soprattutto per chi è in difficoltà. Piccoli grandi gesti di solidarietà da nord a sud, dai sodalizi della D fino a quelli di terza categoria, senza distinzioni, per dimostrare la vicinanza fattiva a tutti quelli che soffrono, ai medici ed operatori sanitari che in tutta la penisola, si trovano oggi in prima linea per affrontare l'emergenza sanitaria legata all'epidemia di Coronavirus. Tutti insieme, per dare un calcio al virus e vincere la partita più importante di tutte, quella per la vita.


LE INIZIATIVE DEI CLUB -
Hanno lanciato iniziative di raccolte fondi, devoluto somme e attrezzature agli ospedali di tutta Italia la Lucchese insieme alla sua tifoseria organizzata, il Brindisi,  l’Audace Cerignola, la Nocerina, il Crema, lo Scanzorosciate, la Pro Sesto, il Calvina, il Chieri, l’Antoniana di Busto Arsizio, il Seregno, Elfa, Juventus Club e Tolentino, la Biagio Nazzaro, la Palmense, il Mondolfo, il New Taranto Calcio a 5, la Virtus Roveredo, il Mirabello, il Monastier, San Fior e Santalucia Susegana, l’ODB pavese, la Cisonese e il Condor S. Angelo, l’Altavilla, il Lido di Jesolo, il San Zeno, il Real Grezzanalugo e il Valgatara, le società di Capitanata, il Real Siti, lo Sporting Torremaggiore, la Gioventù San Severo, la Collina Degli Ulivi di Apricena, il Caorle, il Cavarzere, Fiori Barp, S. Vendemiano, il Solagna, il Lux Castelgomberto, gli Allievi della Ghisalbese, l'FC Bassano, il Vailate, l'Athletic Pavia, lo Spinea, l'Arinese, il Pederobba, il Fabriano Cerreto, il Cupramontana, la Virtus Roveredo, il Rive D'Arcano, il Barberino Val D'Elsa, la Sanvitese, l'Unione Smt, il Bannia, il Gravis, l'ASD Pucetta, il Caramanico, il Villa San Sebastiano, L'Aquila, il Penne, la tifoseria organizzata del Treviso, il Mestre e i suoi sostenitori, il Montevarchi insieme ai tifosi, il Casarano, l'FC Osimo, i ragazzi dei Giovani Via Nova, il Perano, l'Atessa Mario Tano, il Berbenno, il Levate, la Castanese, la Rontese, il Favale, la Deghi, il Caldiero Terme, la Turris, l'Atletico Colleferro, il Saronno, la Malnatese, l'Asola e il Castiglione, il Quarrata, Le Case Cintolese, la Fulgor Castelfranco, il Pergine e il Badia a Roti, lo United Carpi, la Sambonifacese, il Bussolengo, il Castelbellino, il Montefano, il San Giovanni Ilarione, il Carignano, l'Astra, il Roncadelle, il Pralboino, il San Vito 83, il Villa Santa Maria, il Fossacesia, il Montereale, il Cortino, il San Macario, l'Altopolesine, il Lugugnana, la Giussaghese, l'Arcade e il Caldiero Terme, il Fossò, il Porcellengo, la Julia Sagittaria, il Ballò, lo Scaltenigo, il Limana e il futsal S. Marco, la Curva Te Mantova insieme ai tifosi Red Tigers della società francese del Lens, l'Airone, il Felino, la Bagnolese, il Pineto insieme alla Torres, il Terranuova Traiana, l'Associazione dei tifosi del Palermo 'Amici Rosanero', il Nardò insieme ai sui sostenitori, l'ASD Sportivamente, il Club Orlando Ricci,  la tifoseria organizzata della Frattese 'Club Nerostellato Rione Ianniello', il Tormarancia C5, il Vogogna e la Virtus Villa, l'Athletic Poggio, il Veppo, la Maglianese, l'Arechi e l'Olympic Salerno, il Castelfidardo, il Grifo Sigillo, il Cividino, il Berbenno, il Filago, il Forza e Costanza, l'Oratorio Cortenuova e l'Academy Aglianese, il Motone, Marcon, Gazzera Olimpia Chirignago, Sporting Scorzè Peseggia, Futsal Marco Polo, Camponogarese, Fossò, Dolo, Pro Athletic, Musile Mille e Teglio Veneto, l'Adriese, il Palermo, lo Spartak C5, il Solofra, il Carotenuto, il Saluzzo, la Liventina, la Rari Nantes Bordighera, il Gruppo Paestum Ultras 1919, i soci del Club Granata di Coperchia, il San Marco La Sella, l'Acerrana,il Nola, il Pietralacroce, il Ponte D'Arbia, il Torrenieri, l'US Bosto, l'Angelese, il Campli, il Valenzatico, il Morrone, il Caraffa, il Rondinara e il Calerno, il Fiorano, la Vignolese e il Nonantola, il Mozzecane, la Fratelli Calvi, il Real Fabrica C5, l'Angizia Luco, il Chions, il Grassina, la Sangiovannese, San Michele, Valceresio e Fagnano, l'Albino, il Cologno, il Chiesanuova, la SPAL Cordovago, il Villanova dello Judrio, il Real Hatria, il Civitaquana, la Spes Jesi, il San Calogero, il Real Fondo Gesù, il San Mauro Marchesato, lo Scandale, il New Sporting Crotone, il Kroton C5, il Crescendo C5, il futsal Kroton maschile e femminile, la Polisportiva Primavera, il Belvedere, l'Atletico Racale, l'Atletico Francavilla, Union Gaia e Lentiai, il Pianello, il Montone, il Colle Umberto, il Teramo Stazione, il Torrebruna, il San Piero, la Vedanese, il Bevagna, la Vastese e il Casarano, lo Schio, il Cartigliano, l'Eurocalcio, il Rosà e la Fontanivese, il Real Lama, l'Atletico Roccascalegna, l’Agostino Lettieri Five Soccer Solofra, il Fiorenzuola, il Rottofreno, Fidentina, Agazzanese, Sarmatese e Spes BorgotrebbiaFidentina, Agazzanese, Sarmatese e Spes Borgotrebbia, il Rapagnano, gli Ultras Vadese, il Città di Cossato, l'Ispra, il Cene.

 

IN PRIMA LINEA - C’è chi è impegnato in prima linea come il capitano del Fiorenzuola Ettore Guglieri volontario alla Croce Rossa, l'attaccante della Polisportiva Puglianello Michele Santoro, infermiere all'Azienda Ospedaliera Universitaria Senesechi, il portiere del Medolago Mattia Sala, operatore al dormitorio cittadino di Bergamo, Matteo Biscari Presidente del Bovino, infermiere al Policlinico Riuniti di Foggia, il medico sociale del Marginone Leonardo Tocchini impegnato in prima linea alla Casa di Cura Santa Zita di Lucca, la calciatrice infermiera del Monte Castello di Vibio Giorgia Capoccia che ha accettato il trasferimento all'ospedale di Nottola per prestare i suoi servizi ai Covid positivi,  il giovane calciatore del Casteltermini Antonino Di Benedetto, infermiere all'Ospedale di Caltanissetta, il responsabile sanitario del Bra Francesco Ghibaudo in prima fila al Covid Hospital di Saluzzo, il bomber della Nuova Zorlesco Giuseppe Tolomeo infermiere all'Istituto Clinico Città Studi di Milano, il medico del Grosseto Massimo Angelucci che ha aderito al bando "Medici per Covid" e il giocatore del San Mariano Giovanni Di Meo infermiere umbro che ha accettato il trasferimento all'ospedale di Rovereto per combattere il Coronavirus, Paolo Soldo, difensore-capitano del Gs Sant’Agata, medico in prima linea per contrastare il virus. C'è chi ha riconvertito la propria azienda per dare una mano alla collettività come il Presidente del Chions Mauro Bressan, il calciatore del Gladiator Maurizio Maraucci, il patron del Julia Sagittaria Ciro Astarita e il giocatore del Frasso Telesino Alessandro Cimmino

 

NON SOLO SOCIAL - Ci sono altri gesti che valgono e fanno bene quanto le donazioni come la spesa per gli anziani in difficoltà e il sostegno per i nuclei familiari bisognosi promossi dal Portici e dall'Afragolese, dall'Albanova, dai giocatori della Sangiorgese, dal Nettuno, dalla Virtus Goti, dall'Aurora Alto Casertano, dal Team Altamura e dagli ultras dell'Ostuni, dalla Boys Caivanese, dal Boca Soccer, dalla Cavese, dai tifosi della Fidelis Andria e da quelli del Taranto, dal Gruppo Aggregazione Ultras di Enna, da quelli del Foligno e della Puteolana, dai ragazzi del Partizan Bonola, dai suppoerters del San Salvo, dal Pietra Ligure, dall'U21 del Sorrento Futsal, dalla tifoseria dell'Agropoli, dal Venaria Reale insieme ai suoi tifosi, il contest di disegno per i giovani calciatori del Gabetti Vialeggio, della Massese, della Sestrese, del Ventimiglia, del Caldiero Terme, del Tavernelle, dello Sporting Pianella, del Vela Mesero  e del Bacigalupo Vasto Marina, il  video di incoraggiamento che sta unendo le società regionali femminili di Veneto e Friuli Venezia Giulia ideato dall’Alba Borgo Roma, il contest su Fb del Maratea, il messaggio di speranza dei ragazzi del settore giovanile della Sanremese, il flash mob a distanza dei tifosi del Foggia, la campagna lanciata dall’Ospedaletti, il calendario dei Lupi Marini con il ricavato devoluto in beneficenza e tante, tante altre azioni quotidiane di giocatrici, giocatori, allenatori e dirigenti LND che amano il calcio e la vita.