E Erba artificiale

Erba Artificiale

La nuova frontiera dei campi da gioco

L'erba artificiale non è un'alternativa, ma il presente e il futuro dell’impiantistica italiana. La Lega Nazionale Dilettanti ha aperto la strada nel nostro Paese a questo specifico settore, avviando la sua normalizzazione a partire dal 2001 istituendo un'apposita Commissione ma anche finanziando studi e ricerche in favore dello sviluppo di questa tecnologia. In dieci anni è stato investito oltre un milione di euro in ricerca. E grazie a questi studi svolti in collaborazione con istituti riconosciuti di grandissimo valore, nel 2011 è stato possibile varare dei regolamenti, uno per i dilettanti e l’altro per i professionisti, per assolvere entrambe le esigenze che la pratica calcistica richiede: tutela della salute degli atleti e giocabilità del terreno.

La salute degli atleti

Con il passare degli anni, infatti, sono stati compiuti passi da gigante, sempre con la LND in prima fila nel sostenere che la ricerca sul perfezionamento del rimbalzo del pallone dovesse andare di pari passo con l’assoluta garanzia delle condizioni di salute dell’atleta (ricorso a prodotti naturali per l’intaso e miglioramento dell’assorbimento dei traumi dal punto di vista fisico-motorio). La Lega Nazionale Dilettanti si è proposta come "pioniere" di una iniziativa che in questi anni ha aiutato lo sviluppo del calcio dilettantistico e giovanile (con oltre 1600 manti omologati in Italia), ma che, con la realizzazione degli impianti di Novara e Cesena, si è anche imposta anche all’attenzione del mondo professionistico.

Regole e innovazione

La regolamentazione vigente, recepita in pieno dalla FIFA nonostante alcune imposizioni della LND siano molto più restrittive di quelle del massimo organismo calcistico mondiale, consente di trovare la soluzione giusta per tutte le esigenze. Senza dimenticare l'impulso dato dalla LND allo sviluppo dell’erba naturale rinforzata: una soluzione che si basa sul far convivere un manto in erba naturale (attraverso la classica semina) su di un manto in erba artificiale. Questo terreno, infatti, nel rispetto delle norme ambientali, utilizza erba sintetica, realizzata con un filato avente una nuova geometria tale da consentire una corretta capacità di assorbimento dello shock ed altrettanta capacità di ritornare nella posizione eretta una volta schiacciato sia dal pallone che dalle scarpe del giocatore, ed un intaso composto da fibre organiche di origine naturale vegetale che consente un’altrettanta capacità di deformazione verticale e restituzione d’energia permettendo già da sole risposte tecniche sostanzialmente simili all’erba naturale e che, in aggiunta, consentono la crescita del manto in erba naturale.
LND partner
 
 

logo footer

LND - Lega Nazionale Dilettanti
Piazzale Flaminio, 9 00196 Roma (Italy)
Centralino: (+39) 06.328.221
info@lnd.it